GIARDINO BOTANICO

Il giardino della cascina è costituito da una raccolta di piante scelte per il loro valore estetico, organizzata secondo un percorso che si svolge prevalentemente nella corte principale delimitata dagli edifici che ospitano i reparti della Fondazione. Qui di seguito sono illustrate alcune delle fioriture delle piante collezionate.

(Le descrizioni dei fiori sono tratte da Wikipedia)

Buddleja alternifolia
Musa l.
Bouganvillea
Datura stramonium
Datura stramonium
Euphorbia canariensis
L'allium
Tulipa spp.
Narcissus
Narcissus
Narcissus
Tilia con fioritura di Tulipa spp.
Gynandriris sisyrinchium
Tilia
Strelitzia nicolai
Musa l.
Opuntia ficus indica
Primavera
Datura stramonium
Phragmites australis
Musa
Lagerstrademia indica
Bella di Giorno e Macroglossum stellatarum
Dahlia
Tilia
Gardenia
Narcissus
Hibiscus
Hyacintus orientalis
Rosa Mermaid
Rosa chiu garden
Ilex aquifolium
Rosa chinensis Mutabilis
Rosa spp. e Cetonia aurata
Hidrangea macrophylla
Roseto spp.
Roseto spp.
Acanthus
Clematis e Rosa Bobby James
Clematis
Nerium olenader
Bouganvillea
Rosa spp.
Rosa rugosa
Hibiscus
Hibiscus
Verbena bonariensis, Crassula e Colocasia esculenta
Jatropa integerrima
Opuntia e Cymbopogon
Erythrina crista-galli
Eliconia
Hibiscus
Clematis
Lavanda e Macroglossum stellatarum
Lavanda e Macroglossum stellatarum
Bouganvillea
Lavanda e Bombus
Macroglossum stellatarum
Macroglossum stellatarum
Lavanda e Bombus
Erythrina crista-galli
Erythrina crista-galli
Prunus persica
Bouganvillea
Dianthus barbatus e Macroglossum stellatarum
Hibiscus
Buddleja alternifolia
Hibiscus
Buddleja alternifolia e farfalla
Rosa spp.
Hibiscus
Inverno
Inverno
Inverno
Inverno
Gynandriris sisyrinchium
Carissa
Jasminum
Lagerstroemia indica e Chamaerops humilis
Lilium
Malva
Hidrangea macrophylla
Hidrangea quercifoglia
Hidrangea serrata var. Annabelle
Hidrangea serrata var. Annabelle e Malva sylvestris
L'Hydrangea
Hidrangea macrophylla
Hidrangea macrophylla
Hidrangea macrophylla
Populus nigra
Rosa Pilgrim
Rosa Pilgrim
Roseto spp.
Roseto spp.
Strelitzia aiton
Strelitzia aiton
Taraxacum officinale
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Wisteria
Wisteria
Wisteria
Zinnia e Papillo machaon
Hidrangea serrata var. Annabelle e Malva sylvestris
Hidrangea serrata var. Annabelle e Malva sylvestrisHydrangea è un genere di piante della famiglia delle Hydrangeaceae, originarie della Cina e del Giappone, comunemente nota come Ortensia. Tale nome volgare fu imposto alla pianta dal naturalista Philbert Commerson che la introdusse dalle ombrose foreste della Cina in Europa nel XVIII secolo, avendo compiuto tra il 1766 e il 1769 uno dei primi viaggi intorno alla terra alla scoperta di nuove piante, insieme con il navigatore Louis Antoine de Bougainville. Egli, innamoratosi di Hortense Lapeaute, moglie dell'astronomo Jérome La Landre e da lei ricambiato, volle eternare la loro storia d'amore battezzando la pianta con il nome dell'amata. Ha le foglie di forma lanceolata-ellittica, verdi, che assumono tonalità straordinarie di rosso, dalla tarda estate fino all’autunno inoltrato. Cespuglio originario del Giappone, di media taglia, altamente decorativo, sia per la possibilità di modificarne il colore (attraverso il controllo del ph del terreno) sia per la variopinta "coreografia" offerta dalle foglie, con il loro verde brillante che si tinge di un grazioso rosso-marrone sulla punta. Questa hydrangea, i cui fiori emanano un delicato profumo, predilige le posizioni ombrose. Con le foglie giovani di ortensia serrata, cotte al vapore si prepara una bevanda chiamata thé celeste (Ama-Tsia) che veniva usata per lavara la statua del Buddha nel giorno del suo compleanno. La Malva è un genere di piante della famiglia delle Malvacee, comprende circa 25 specie. La medicina popolare utilizzava la malva alcea come Infuso di foglie, ha proprietà sedative e si può usare in casi di insonnia ed eccitazione nervosa. Nel 1500 era chiamata "omnimorba = rimedio per tutti i mali". Per uso esterno si usavano fiori e foglie in infuso per sciacqui e gargarismi in caso di infiammazioni del cavo orale. In cucina si usano le foglie tenere per preparare minestre di verdura. La possiamo trovare ai margini delle strade, nei campi incolti e lungo le rive di fossi e torrenti.È stata anche coltivata come pianta ornamentale.Esistono cultivar a fiore bianco. La malva era utilizzata per le sue proprietà già al tempo dei Greci e dei Romani. Era così apprezzata che il famoso filosofo e matematico greco Pitagora, riferendosi alle proprietà di questa pianta, scrisse: “semina la malva, ma non mangiarla; essa è un bene così prezioso che non bisogna farne uso con egoismo a nostro vantaggio, ma si deve riservare al nostro prossimo”. Per i Pitagorici era una pianta sacra; era molto apprezzata anche da Carlo Magno come pianta ornamentale. Nel Medioevo era utilizzata nelle pozioni d’amore come calmante contro gli afrodisiaci. Fin dal 1500 questa pianta viene definita “omnimorbia” cioè rimedio per tutti i mali e ancora oggi è una delle piante medicinali più venduta in erboristeria. 

 

 

 

 

  



 

Vai all'inizio della pagina