GIARDINO BOTANICO

Il giardino della cascina è costituito da una raccolta di piante scelte per il loro valore estetico, organizzata secondo un percorso che si svolge prevalentemente nella corte principale delimitata dagli edifici che ospitano i reparti della Fondazione. Qui di seguito sono illustrate alcune delle fioriture delle piante collezionate.

(Le descrizioni dei fiori sono tratte da Wikipedia)

Buddleja alternifolia
Musa l.
Bouganvillea
Datura stramonium
Datura stramonium
Euphorbia canariensis
L'allium
Tulipa spp.
Narcissus
Narcissus
Narcissus
Tilia con fioritura di Tulipa spp.
Gynandriris sisyrinchium
Tilia
Strelitzia nicolai
Musa l.
Opuntia ficus indica
Primavera
Datura stramonium
Phragmites australis
Musa
Lagerstrademia indica
Bella di Giorno e Macroglossum stellatarum
Dahlia
Tilia
Gardenia
Narcissus
Hibiscus
Hyacintus orientalis
Rosa Mermaid
Rosa chiu garden
Ilex aquifolium
Rosa chinensis Mutabilis
Rosa spp. e Cetonia aurata
Hidrangea macrophylla
Roseto spp.
Roseto spp.
Acanthus
Clematis e Rosa Bobby James
Clematis
Nerium olenader
Bouganvillea
Rosa spp.
Rosa rugosa
Hibiscus
Hibiscus
Verbena bonariensis, Crassula e Colocasia esculenta
Jatropa integerrima
Opuntia e Cymbopogon
Erythrina crista-galli
Eliconia
Hibiscus
Clematis
Lavanda e Macroglossum stellatarum
Lavanda e Macroglossum stellatarum
Bouganvillea
Lavanda e Bombus
Macroglossum stellatarum
Macroglossum stellatarum
Lavanda e Bombus
Erythrina crista-galli
Erythrina crista-galli
Prunus persica
Bouganvillea
Dianthus barbatus e Macroglossum stellatarum
Hibiscus
Buddleja alternifolia
Hibiscus
Buddleja alternifolia e farfalla
Rosa spp.
Hibiscus
Inverno
Inverno
Inverno
Inverno
Gynandriris sisyrinchium
Carissa
Jasminum
Lagerstroemia indica e Chamaerops humilis
Lilium
Malva
Hidrangea macrophylla
Hidrangea quercifoglia
Hidrangea serrata var. Annabelle
Hidrangea serrata var. Annabelle e Malva sylvestris
L'Hydrangea
Hidrangea macrophylla
Hidrangea macrophylla
Hidrangea macrophylla
Populus nigra
Rosa Pilgrim
Rosa Pilgrim
Roseto spp.
Roseto spp.
Strelitzia aiton
Strelitzia aiton
Taraxacum officinale
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Tulipa spp.
Wisteria
Wisteria
Wisteria
Zinnia e Papillo machaon
Erythrina crista-galli
Erythrina crista-galli Originario di Argentina, Uruguay, Brasile e Paraguai. E’ l’albero nazionale dell'Argentina e il suo fiore è l’emblema floreale di Argentina e Uruguay. Questa specie cresce nelle zone calde, dove le temperature scendono di poco sotto gli zero gradi e salgono fino ai quaranta. Può raggiungere i 5-8 m d’altezza. Il suo nome deriva dal greco "erythros", appunto rosso. La forma del fiore invece, ricorda molto la cresta di gallo. Nelle zone d’origine i fiori sono impollinati prevalentemente dai Colibrì. La conformazione di questi piccoli uccelli fa sì che possano raggiungere facilmente il nettare alla base dei petali all’interno della corolla tubolare, con una alta concentrazione di saccarosio per soddisfare il fabbisogno energetico di questi. In Sudafrica e nelle isole caraibiche le popolazioni usano fare collane e rosari con questi semi e i bambini li raccolgono come portafortuna. Parecchie specie dell'albero di Erythrina sono usate dalla gente indigena in Amazzonia come medicinali, insetticidi e veleni dei pesci. L’Erythrina mulungu o verna è usata nel Brasile dagli indigeni come sedativo naturale, per calmare un sistema nervoso sovraeccitato e per promuovere un sonno tranquillo. E’ usata anche sia per agitazione che tosse nervosa, ansia e insonnia, utilizzando la corteccia e la radice. In Brasile e Perù è usato anche per l’epilessia. Anche L’Erythrina vespertilio viene usata dagli aborigeni australiani come sedativo. L’Erythrina edulis è una fonte importante di alimento per gli esseri umani e gli animali negli altopiani tropicali del Sudamerica. Le radici e la corteccia di molte specie producono una tintura arancione usata per tingere i tessuti. Alcune specie di Erythrina sono usate come piante di alimento delle larve di alcune specie di Lepidoptera. 

 

 

 

 

  



 

Vai all'inizio della pagina