LA RADIOTERAPIA

La radioterapia è una delle più avanzate modalità di cura delle malattie neoplastiche. Alla comprovata validità terapeutica aggiunge:
  • trattamento selettivo dei tessuti malati
  • terapia indolore
  • effetti collaterali contenuti
  • integrazione con le più avanzate tecniche diagnostiche per immagini.
La radioterapia può essere:
  • radicale (curativa primaria) in alternativa alla chirurgia (conservazione d’organo, inoperabilità)
  • adiuvante pre-operatoria a scopo citoriduttivo (raggiungimento dell’operabilità)
  • adiuvante intraoperatoria
  • adiuvante post-operatoria (migliorare il controllo loco-regionale)
  • palliativa (per ridurre una sintomatologia dolorosa, emorragica, dispnoica, neurologica).

Utilizzando radiazioni ionizzanti finemente collimate è in grado di agire sui tessuti determinandone la regressione. Il paziente non è in nessun modo radioattivo e può svolgere una normale vita quotidiana. 

Grazie ai software di programmazione volumetrica del trattamento e al collimatore micro-multilamellare la metodica raggiunge un grado di precisione tale da poter fornire in determinate circostanze gli stessi esiti di una ablazione chirurgica (radioterapia stereotassica).

 

IMPIEGHI DELLA RADIOTERAPIA 

A scopo di esemplificare solo alcune tra le patologie oncologiche trattabili mediante radioterapia, sia curativa primaria che adiuvante, si possono citare: 

  • neoplasie cutanee (mastocitoma, carcinoma squamocellulare cutaneo)
  • sarcomi dei tessuti molli (fibrosarcoma, emangiopericitoma, lipoma infiltrante, liposarcoma)
  • neoplasie del cavo orale (ameloblastoma ex-epulide acantomatosa, carcinoma, sarcoma, melanoma)
  • neoplasie nasali (carcinoma, sarcoma, linfoma) e auricolari
  • neoplasie salivari e tiroidee
  • neoplasie toraciche (timoma, neoplasie primitive e secondarie polmonari)
  • neoplasie addomino-pelviche (neoplasie surrenaliche in stadio avanzato, tumori del trigono vescicale, metastasi linfonodali, sarcomi retroperitoneali e pelvici)
  • neoplasie perianali
  • tumori scheletrici
  • tumori del sistema nervoso (meningioma, glioma, tumori delle guaine nervose periferiche) e ipofisari (macroadenoma).

La radioterapia presenta interessanti indicazioni extra-oncologiche. Tra queste, si possono menzionare:

  • terapia antalgica in corso di artropatia dolorosa severa
  • prevenzione della fibrosi post-chirurgica in seguito a chirurgia spinale
  • trattamento delle artropatie anchilosanti.

Categorie:


 


✯    Numeri



✯    Piani di cura


Vai all'inizio della pagina