RM FUNZIONALE

Rispetto ai tomografi RM a basso campo ormai ampiamente diffusi in ambito veterinario, la RM ad alto campo permette esami molto panoramici in tempi ridotti (qualche minuto), evitando spesso la narcosi, e soprattutto fornendo informazioni diagnostiche accurate ed utili per la clinica. La RM funzionale è un esempio di come la RM ad alto campo si distingua per ricchezza di informazioni ottenibili in tempi ridotti.

DIFFUSIONE La RM è una metodica molto sensibile nel riconoscere i minimi movimenti spontanei delle molecole di acqua (circa 1 mm/minuto/37° C). Il movimento di acqua attraverso le membrane cellulari è determinato da fattori passivi (diffusione semplice) ed attivi (pompe ioniche). Una riduzione dell’efficienza dei meccanismi di trasporto attivo cellulare si verifica nella patologia vascolare e nella patologia neoplastica a causa, rispettivamente, dell’ipossia ipoperfusiva o dell’abnorme densità cellulare. In queste condizioni la ridotta diffusività dell’acqua si traduce in un precoce e marcatoaumento di segnale delle strutture coinvolte. L’acquisizione di immagini RM dipendenti dalla diffusione di tutto il corpo, eseguibile in 3-6 minuti a seconda della mole del paziente, può essere impiegata nel bilancio d’estensione delle neoplasie nonché nella ricerca di possibili neoplasie occulte (ad esempio in corso di sospetta sindrome paraneoplastica).

Cane RM encefalo: studio di perfusione

PERFUSIONE Mediante RM è possibile ottenere informazioni circa la perfusione d’organo simili a quelle ottenute mediante metodiche di medicina nucleare utilizzando tuttavia come tracciante il mezzo di contrasto usualmente impiegato nella diagnostica morfologica (chelati del Gadolinio). Poiché il mezzo di contrasto paramagnetico determina un accorciamento del tempo di rilassamento T2*, impiegando sequenze GRE-EPI al passaggio del bolo nei tessuti normalmente perfusi si assiste ad una fisiologica riduzione di segnale, ridotta o assente in quelli ischemici o infartuati.

Immagine trattografica

TRATTOGRAFIA La sequenza DTI (diffusion tensor image) è una tecnica RM basata sui movimenti delle molecole di acqua nel comparto extra-cellulare inerente allo spazio tra le fibre della sostanza bianca. Grazie ai software di ricostruzione tridimensionale possiamo dimostrare il percorso dei tratti nervosi spinali o encefalici della sostanza bianca (pittografia o trattografia).


Immagine Spettroscopica

SPETTROSCOPIA Il segnale che sta alla base della formazione dell’immagine nella RM morfologica è costituito da un insieme di segnali differenziabili a seconda della nube elettronica che circonda i protoni ovvero dei differenti composti chimici. 

La sezione di Radiologia è stata di recente ampliata per accogliere la nuova Risonanza Magnetica da 1,5T. L’apparecchiatura, sintesi delle più moderne acquisizioni tecnologiche, apre prospettive fino ad oggi poco esplorate in Medicina Veterinaria, e precisamente:

  • l’alto campo magnetico, la velocità dei gradienti, i sistemi di elaborazione dati e l’impiego combinato di più antenne riceventi permettono esami rapidi
  • la possibilità di condurre indagini anche in sedazione semplice oltre ad estendere la metodica agli organi in movimento in ambito cardio-toracico, vascolare ed addominale (angio-RM, cardio-RM) con un campo di vista fino a 183 cm, particolarmente utile nei pazienti di grossa taglia (fino a 160 kg), l’impiego di matrici di acquisizione 1024×1024, spessori di strato fino a 200 micron (microscopia-RM) garantisce un’elevata sensibilità nel riconoscimento delle lesioni, anche nei pazienti di piccolissima taglia a fianco dell’esame morfologico
  • la RM funzionale permette studi di perfusione d’organo, dinamica liquorale, mappa delle fibre nervose, spettroscopia. La disponibilità di funzioni dedicate all’oncologia espande l’impiego già consolidato della RM nel bilancio d’estensione e nel monitoraggio terapeutico in corso di patologia neoplastica.

Unica realtà in Italia di RM ad alto campo in ambito Clinico Veterinario, il Centro rivolge il servizio sia al Veterinario referente (esame di primo livello), sia alle strutture dotate di apparecchiatura RM a basso campo (esame di consulto).


Vai a neuroscienze

Back

Vai all'inizio della pagina